La professionalità Universo Gold si esprime anche attraverso risposte qualificate alle più comuni e frequenti domande sul settore antincendio. Aggiornato costantemente è la fonte più affidabile sulle domande specifiche per il settore antincendio. Da oggi le puoi anche commentare, condividere e richiedere approfondimenti ulteriori.

Ogni quanto tempo bisogna aggiornare il corso antincendio?

Da un lato il D.M. 10 marzo 1998, che regolamenta i percorso formativi in materia di antincendio, non prevede un obbligo esplicito di aggiornamento periodico del corso antincendio.

D’altra parte il D.lgs. 81/2008, aggiornato al D.lgs. 106/2009, recita: Art.37 9. I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico;
in attesa dell’emanazione delle disposizioni di cui al comma 3 dell’articolo 46, continuano a trovare applicazione le disposizioni di cui al decreto del Ministro dell’interno in data 10 marzo 1998, pubblicato nel S.O. alla Gazzetta Ufficiale n. 81 del 7 aprile 1998, attuativo dell’articolo 13 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626.


Quindi attualmente, in attesa delle nuove disposizioni, rimane a discrezione del datore di lavoro individuare ogni quanto tempo effettuare i corsi di aggiornamento. Noi consigliamo di farli ogni 3 (come il primo soccorso) massimo 5 anni.