La professionalità Universo Gold si esprime anche attraverso risposte qualificate alle più comuni e frequenti domande sul settore antincendio. Aggiornato costantemente è la fonte più affidabile sulle domande specifiche per il settore antincendio. Da oggi le puoi anche commentare, condividere e richiedere approfondimenti ulteriori.

Ogni quanto tempo vanno pulite le vasche di accumulo (riserve idriche)?

La vigente norma UNI EN 12845 prescrive due diverse scadenze, a seconda del tipo di alimentazione idrica presa in considerazione ed in particolare:

- per i serbatoi di accumulo ed a pressione (ad eccezione di quelli progettati e realizzati in modo da non necessitare di manutenzione per un periodo non inferiore a 10 anni) è richiesto il controllo periodico con cadenza massima triennale, in occasione del quale i serbatoi devono essere esaminati in base alle raccomandazioni del fabbricante per verificare l'eventuale presenza di corrosione, con riverniciatura e/o rinnovamento della protezione dalla corrosione, se necessario. Gli stessi vanno drenati e puliti, se necessario (punto 20.3.5.2).

- per tutte le riserve idriche è richiesto il controllo periodico con cadenza massima decennale, in occasione del quale le stesse devono essere pulite ed esaminate internamente, con controllo dell'impermeabilizzazione se necessario (punto 20.3.6).